logotype

La scrittrice Gabriella Genisi ospite a SCRIVERE FESTIVAL

 

         GABRI 1426279 1735442693350999 795469155888484138 n       Intervista a Gabriella Genisi

 

Chi è Gabriella Genisi?

Sono una scrittrice pugliese, scrivo da poco più di dieci anni. Ho debuttato nell’editoria nazionale nel 2010 con il primo libro di serie di libri giallo noir che ha come protagonista il Commissario Lolita Lobosco, in servizio alla Questura di Bari.

Ci racconti il commissario Lolita Lobosco… com’è nato questo personaggio?

Lolita nasce in seguito al mio innamoramento per il Commissario Montalbano di Andrea Camilleri. Dopo una dozzina di libri letti, imbattutami una sera d’inverno in una delle puntate televisive, davanti alla perfezione interpretativa di Luca Zingaretti, cominciai a immaginare un commissario donna che assomigliasse a Salvo Montalbano.

Quanto la rappresenta Lolita Lobosco? Che rapporto ha con un personaggio così carnale ma pur sempre di finzione?

Per molti Lolita c’est moi anche se quando l’ho immaginata, era diversissima da me. Poi pian piano ha mutuato delle cose che mi appartengono, e viceversa. A volte sono Lolita, in una percentuale che oscilla tra il 10 e il 90%.

51Qk 6LIs3L. SX339 BO1204203200

Il successo di Lolita Lobosco con le traduzioni all’estero, l’hanno inevitabilmente resa ambasciatrice della Puglia letteraria sia in Italia che nel Mondo…

…non esageriamo, ma ci sono moltissimi lettori stranieri, ma anche italiani, che scelgono di fare le proprie vacanze in Puglia dopo aver letto i miei libri, incantati dalla descrizione dei luoghi.

Tutti i suoi romanzi con la protagonista Lolita Lobosco hanno a che fare con il cibo. Perché questo accostamento?

Nei miei libri ad essere protagoniste accanto a Lolita sono la città di Bari e la Puglia stessa. Credo che non esista modo migliore per raccontare storie e territori che impastandoli con i sapori e gli odori della terra e delle ricette tradizionali. Esiste una memoria olfattiva e del gusto più potente di quella delle emozioni. Io cerco di stimolarla, ma prima di me lo aveva fatto meravigliosamente Proust.

Nei suoi lavori da molta importanza al linguaggio parlato barese… come mai?

Questo è vero soprattutto nei nuovi libri della serie, perché ho voluto caratterizzare da subito il personaggio con un linguaggio particolare che la legasse al Sud, utilizzando il parlato appunto, una lingua quasi materna molto comune nell’Italia meridionale.

Progetti futuri?

Nell’immediato un nuovo libro della serie che uscirà a settembre, un racconto con un nuovo personaggio destinato ad affiancare o a sostituire Lolita, e poi forse una fiction. Chissà…

2017  Collettivo Idra  

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information